Cronos Bodydrain

lei100.00

Detossifica e promuove la circolazione sanguigna

Cronos Bodydrain, complesso fitoterapico biologicamente attivo, con azione drenante (ortosiphon e tarassaco), cardiotonica (biancospino) e metabolica energizzante (garcinia e quercetina) e con il cromo che agisce come attivatore enzimatico e stimola enzimi coinvolti nel metabolismo del glucosio e in generale nel metabolismo energetico.

60 capsule

Cronos Bodydrain

Detossifica e promuove la circolazione sanguigna.

  • Garcinia (Garcinia cambogia fruit extract) 200 mg
  • Java Tea Extract (Ortosiphon stamineus, 0.2% Sinensetina) 100 mg
  • Tarassaco (Taraxacum officinalae root extract) 140 mg;
  • Biancospino (Crataegus monogyna) 100 mg
  • Thistle fruit extract (Silybum marianum 80% silymarin) 100 mg
  • Quercetina 10 mg
  • Cromo picolinato 0.1 mg
  • 60 Capsule

EFFICACIA

Cronos Bodydrain, complesso fitoterapico biologicamente attivo, con azione drenante (ortosiphon e tarassaco), cardiotonica (biancospino) e metabolica energizzante (garcinia e quercetina) e con il cromo che agisce come attivatore enzimatico e stimola enzimi coinvolti nel metabolismo del glucosio e in generale nel metabolismo energetico.

Il complesso fitoterapico si completa con la silimarina molecola che protegge il fegato, ripristina le funzioni epatiche e stimola la sintesi proteica. La formulazione particolarmente equilibrata promuove il processo fisiologico di depurazione nel corpo ed è particolarmente indicata nella prevenzione e trattamento della fisiopatologia della ritenzione idrica, favorendo il drenaggio dei liquidi. Indicata, nei pazienti obesi e sovrappeso in regime dietetico restrittivo e nella prevenzione e trattamento delle pannicolopatie (cellulite).

Cronos Bodydrain è indicato come integratore multicomponente nelle diete restrittive, in tutte le diete ipocaloriche, come la dieta oloproteica e la dieta dissociata integrata, per la sua azione drenante, uricosurica, remineralizzante, cardiotonica ed euritmica, in grado di stimolare il catabolismo lipidico a livello del tessuto adiposo viscerale, tonificare il tessuto sottocutaneo, ridurre la resistenza all’insulina e stimolare la sensibilità all’insulina. Si raccomandano due capsule al giorno.

CONTESTO

Da una cattiva circolazione può derivare la ritenzione idrica, un fenomeno molto diffuso specie nella donna, poiché solitamente è correlato all’equilibrio ormonale tipico del sesso femminile, e al metabolismo, ed è caratterizzato dalla tumefazione dei tessuti molli di tutto il corpo (non solo degli arti inferiori), originata dall’accumulo di liquidi negli spazi interstiziali, cioè quelle porzioni di tessuto situate fra le cellule. Può evolvere nel linfedema, una compromissione del sistema linfatico che compare quando la linfa non può scorrere adeguatamente verso il cuore e ristagna nei tessuti, è un fenomeno dannoso associato alla ritenzione e alla deposizione di liquidi, all’aumento di peso e ad infiammazione cronica preludio per altre condizioni negative per la salute umana. E’ noto da tempo che la vascolarizzazione linfatica può essere migliorata utilizzando sostanze naturali ed erbe con proprietà drenanti e depurative. Cronos Bodydrain è un’associazione di una serie di complessi di origine vegetale che riducono la ritenzione idrica e migliorano il microcircolo, in modo da intervenire anche su una delle cause che provoca la ritenzione idrica. Gli estratti attivi agiscono in sinergia contrastando in modo naturale la ritenzione idrica, stimolando l’eliminazione dei liquidi in eccesso, migliorando l’elasticità delle pareti venose e la loro tonicità, e diminuendone la permeabilità. Risulta utile per migliorare le condizioni di alterazione del sistema vascolare linfatico e per supportare la funzionalità fisiologica dell’endotelio linfatico.

CARATTERISTICHE DEI COMPONENTI

Garcinia frutti estratto. La comparsa della sindrome metabolica interrompe l’equilibrio omeostatico tra vari organi come fegato, pancreas, cuore, cervello, tessuto adiposo e varie cellule regolatrici in tutto il corpo1. L’estratto titolato dei frutti di garcinia è utile per affrontare la emergente epidemia globale dell’obesità: iperlipidemia, insulino-resistenza e loro condizioni di comorbilità. Diversi studi farmacologici e clinici mostrano l’attività dell’estratto sulla riduzione del peso corporeo e su una varietà di parametri caratteristici della sindrome metabolica. L’acido idrossicitrico, contenuto al 60% nell’estratto di garcinia utilizzato in Cronos Bodydrain, è in grado di bloccare la sintesi di acetil coenzima A (acetil-CoA), un substrato energetico utilizzato dall’organismo per la sintesi di colesterolo e altri lipidi. Da qui il suo effetto teoricamente positivo nel dimagrimento e nel ripristino della lipemia fisiologica. Un aiuto nel controllo del peso potrebbe derivare anche dalle presunte proprietà anoressizzanti della garcinia, che si traducono in una riduzione dell’appetito attraverso la modulazione dei livelli di serotonina. 2-4

Orthosiphon stamineus o Tè di Java è una pianta di origine malese presente nelle aree subtropicali del sud-est asiatico e dell’America Latina. Cronos Bodydrain ne contiene 100 mg per capsula come estratto secco titolato in sinensetina allo 0,2%. È noto per la sua azione diuretica5 e purificante ed è ampiamente utilizzato in tutti quei casi in cui si desidera favorire l’eliminazione di acqua, rifiuti azotati e acido urico attraverso l’urina. Aumenta in modo moderato il volume urinario con attività paragonabile al diuretico di sintesi furosemide: mentre quest’ultimo aumenta l’escrezione di sodio di circa 6 volte, l’Orthosiphon la raddoppia, ma riduce rispetto al farmaco l’eliminazione del potassio6 e stimola in maniera paragonabile l’escrezione di cloro. L’azione diuretica dell’estratto di Orthosiphon è anche dovuta a una diminuzione della ritenzione di liquidi da parte delle sostanze colloidali presenti nei tessuti e nel sangue. Ha anche una lieve attività ipoglicemizzante, ipotrigliceridemica, coleretica, colagoga e ipoglicemizzante7.

Tarassaco: la radice di tarassaco ha proprietà depurative, poiché stimola la funzione biliare, epatica e renale attivando gli organi escretori (fegato, rene, pelle) utilizzati per la trasformazione ed eliminazione delle tossine (feci, urina, sudore). I componenti principali del suo fitocomplesso sono alcoli triterpenici (tarasserolo); steroli; vitamine (A, B, C, D); inulina, principi amari (tarassacina), che conferiscono alla pianta proprietà amaro-toniche e digestive; sali minerali. Queste sostanze sono riportate avere proprietà depurative, antinfiammatorie e disintossicanti per il fegato: promuovono l’eliminazione di scorie (zuccheri, trigliceridi, colesterolo e acidi urici), rendendo l’estratto di tarassaco un potente epatoprotettivo, indicato in caso di insufficienza epatica, ittero e calcoli biliari. Stimola anche la diuresi favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Pertanto, la sua assunzione è indicata in caso di ritenzione idrica, cellulite e ipertensione. Altri studi riportano l’azione immunistimolante del tarassaco, in grado di migliorare la risposta immunitaria del sistema linfatico8 e la capacità di proteggere dallo stress ossidativo legato all’aterosclerosi con diminuzione dell’indice aterogenico9.

Biancospino: Biancospino o Crataegus oxyacantha è un arbusto molto comune nelle zone temperate dell’emisfero settentrionale, di cui vengono utilizzate bacche e foglie; contiene acido crategolico, pigmenti flavonoidici, glicosidi, antocianine e derivati ​​terpenici. Cronos Bodydrain ne contiene 100 mg per capsula come estratto secco titolato in vitexina. Questa pianta ha una spiccata affinità per il cuore, legata soprattutto a composti polifenolici attivi: il biancospino ha proprietà cardiotoniche, antiaritmiche, dilatanti coronariche, drenanti e ipotensive. Il biancospino diminuisce il fenomeno legato alla simpaticicotonia e allo stesso tempo aumenta lo stato vagotonico con conseguente regolarizzazione dei battiti del cuore; la sua azione è dovuta principalmente al rilassamento delle fibrocellule muscolari della parete dei vasi sanguigni. Il biancospino può ridurre efficacemente la frequenza cardiaca, l’edema e la pressione arteriosa, evidenziando anche un’azione per rafforzare la forza contrattile del cuore, con conseguente miglioramento della ritenzione idrica e della diuresi. Ha anche una buona azione sedativa a livello centrale, particolarmente utile negli stati di distimia e ansia-depressiva. Molto interessante è la sua capacità di neutralizzare i radicali liberi, riducendo fortemente l’ossidazione delle LDL, che tendono a depositarsi nella parete dei vasi sanguigni dopo essere state ossidate. In questo modo inibisce uno degli eventi fondamentali per la formazione di placche aterosclerotiche nei vasi sanguigni. Il suo uso è indicato durante regimi dietetici a basso contenuto calorico in cui sono spesso associati stati depressivi di vario grado, che incidono spesso sul successo della dieta. Numerosi esperimenti e studi clinici hanno sottolineato l’efficacia cardiovascolare del biancospino attraverso vari meccanismi tra cui aumento della contrattilità (effetto inotropo positivo) e riduzione della frequenza cardiaca (effetto cronotropo negativo), aumento del flusso sanguigno coronarico e tolleranza all’esercizio, inibizione dell’attività della cAMP-fosfodiesterasi, inibizione dell’attività della Na+-K+-ATPasi, inibizione della sintesi del trombossano, stimolazione della sintesi della prostaciclina, con conseguente attività antiossidante, antiiperlipidemica e antiossidante10. Il biancospino deve essere usato con cautela nei pazienti con marcata bradicardia (frequenza cardiaca tra 40 e 60 battiti al minuto) e/o disturbi nella conduzione dello stimolo elettrico nel cuore. Può migliorare l’attività dei farmaci inotropici positivi e ipotensivi e può interferire con le terapie della digitale.

Silybum marianum è una pianta erbacea che cresce nel bacino del Mediterraneo in terre aride e non coltivate. Contiene flavolignani (derivati ​​dei flavonoidi) inclusa la silimarina. È antiossidante, supporta la funzione digestiva ed epatica e favorisce le funzioni depurative del corpo11,12. Sono riportati numerosi studi sulle sue azioni digestive, depurative, colagoghe, stimolanti gastriche.  Cronos Bodydrain ne contiene 100 mg per capsula come estratto secco ad alto titolo in silmarina (80%).

Cromo: Il cromo è uno dei 13 oligoelementi riconosciuti come necessari per il corpo umano. È essenziale per il metabolismo dei carboidrati; in particolare riduce la resistenza all’insulina, migliorando il metabolismo del glucosio e prevenendo l’ipoglicemia o il diabete. Cronos Bodydrain ne contiene 0.1 mg per capsula come cromo picolinato, un complesso di coordinazione rosso vivo derivato da cromo e acido picolinico. Le fonti alimentari di cromo sono alimenti molto comuni, come lievito di birra, carne, fegato, formaggi, cereali integrali, funghi, prugne, asparagi, nocciole, vino e birra.

Dal punto di vista metabolico, il cromo sembra in grado di potenziare le azioni dell’insulina rientrando nel cosiddetto fattore di tolleranza al glucosio, una sostanza a basso peso molecolare che – legandosi all’insulina ed al suo recettore – darebbe il via a quella cascata di eventi intracellulari che portano alla migrazione del pool di trasportatori del glucosio dal citoplasma alla membrana cellulare.

Nei pazienti diabetici, incrementa la sensibilità nei confronti dell’insulina migliorando la tolleranza al glucosio 13, sembra in grado di potenziare le azioni dell’insulina rientrando nel cosiddetto fattore di tolleranza al glucosio, sostanza messa in circolazione dal fegato in risposta all’iperglicemia. Grazie al ruolo svolto nella formazione del glicogeno e nel trasporto degli aminoacidi nel tessuto muscolare (azione anabolizzante dell’insulina), il cromo è in grado di aumentare la massa muscolare e le prestazioni sportive. Gli viene attribuita la capacità di abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi. In effetti, i sintomi della carenza di cromo includono livelli elevati di colesterolo e trigliceridi. Una carenza cronica di cromo riduce le difese immunitarie14. 

Cronos Bodydrain utile per

Stati fisiopatologici che richiedono un aumento dell’attività drenante

  • edema localizzato e generalizzato
  • ipertensione gotta
  • intossicazione da farmaci e alimenti
  • diete restrittive

Alterazioni nel tessuto connettivo sottocutaneo

  •  ipotonia
  • ipotrofia
  • invecchiamento 

Alterazioni del metabolismo dei carboidrati e dei lipidi

  • iperglicemia
  • insulino-resistenza
  • diabete mellito di tipo 2
  • sindrome metabolica 

Alterazioni nel tessuto osseo

  • osteoporosi
Categoria:
Updating…
  • Nessun prodotto nel carrello.